Grande prova di forza dei gialloblù che nello scontro diretto in terra romagnola perdono il set iniziale ai vantaggi ma non si scoraggiano e portano a casa tre punti pesantissimi

Straordinaria prestazione di squadra della WiMORE Energy Parma che sbanca in rimonta per 3-1 (28-30, 25-22, 25-19, 25-22) il campo della Querzoli S.Volley Forlì e conquista il secondo successo consecutivo nel campionato nazionale di Serie B balzando al quarto posto in classifica a quota 6 in compagnia di Ama San Martino. Nel big match in terra romagnola i gialloblù sono stati bravi a rimanere compatti dopo aver perso il primo set ai vantaggi e non hanno mai smesso di crederci neppure nel quarto parziale, nonostante il 6-12 iniziale lasciasse presagire un epilogo al tie-break. Tra i singoli spiccano le prove dell’opposto Bartoli, top scorer con 25 punti, e del centrale Bussolari, tredici palloni messi a terra e 71% in attacco, ma tutti hanno dato il proprio contributo, compresi Colangelo e Ferraguti chiamati in causa dalla panchina nel momento più delicato della partita. Coach Levoni schiera in avvio Boschi al palleggio, Bartoli opposto, Cuda e Maletti in banda, Bussolari e la novità Schivazappa al centro e Andreini nel ruolo di libero, sull’altro fronte il tecnico Gabriel Kunda, privo di Boschetti e Andrea Pirini, sceglie Mariella in regia, l’opposto Nicolas Kunda, gli schiacciatori Olivucci e Silvestroni, i centrali Donati e Marco Pirini e il libero Berti. Una serie di sorpassi e controsorpassi caratterizza la partenza sul filo dell’equilibrio, in cui all’ace di Kunda (10-11) rispondono il muro di Boschi (11-11) e l’attacco di Bartoli (12-11). Il muro di Maletti (14-13) è il preludio al primo allungo di Parma con la diagonale di Cuda (15-17) poi conservato dalla fast di Bussolari (19-17). Sul 21-19 Codeluppi rimpiazza Maletti per dar manforte alla ricezione ma Olivucci ristabilisce la parità (22-22) e l’ace di Donati (23-24) regala il primo set ball ai padroni di casa in un finale al cardiopalma, dove Boschi e compagni hanno a loro volta due chances per chiudere la contesa ma si arrendono alla quarta occasione utile (28-30) in favore degli avversari. Ma la reazione nel secondo set è di quelle importanti: Bartoli firma il 2-0 poi tiene il vantaggio (7-5) dilatato dal muro di Boschi (8-5) e dagli errori di Forlì (9-5) che costringono l’allenatore Kunda a fermare il gioco. Il primo tempo di Bussolari conduce i suoi in doppia cifra (10-6), l’ace di Mariella ricuce in minima parte il gap (10-8) subito ripristinato da Maletti che sfrutta una buona difesa di Andreini (12-8) e al servizio contribuisce ad aumentare il divario (14-9). Bussolari stoppa il mini break di Forlì (17-13) poi sul 18-14 si registra l’esordio in Serie B del giovane centrale Chirila, classe 2005, che dà il cambio all’altro “baby” Schivazappa in una fase contrassegnata dalla pipe di Cuda (20-16) che non concede scampo ai locali, aggrappati all’ace del 20-18 di Donati (si rivede capitan Codeluppi a supportare la seconda linea), ma impotenti al cospetto degli attacchi di Maletti (24-20), rientrato assieme a Schivazappa, e di Bartoli (25-22). Nel terzo parziale il 4-2 di Bartoli è cancellato da Olivucci che certifica l’aggancio (7-7) e il ribaltone (7-8 direttamente in battuta) prima di tre errori consecutivi, di cui due senza muro, che lanciano Parma in orbita (12-9). Poi sale in cattedra l’implacabile Bartoli che evita il pari al termine di un lungo scambio (16-14) e dai nove metri stampa due aces a stretto giro di posta nel break letale di 6 a 0 (da 17-15 a 23-15) che, in pratica, tramortisce ogni velleità della Querzoli. Entra Ferraguti sul 24-17 ma a completare l’opera ci pensa ancora l’opposto numero 8 che piazza il definitivo 25-19. La partita, però, è tutt’altro che in discesa perché Forlì riparte molto concentrata in difesa e a muro, trascinata da un super Donati, e vola sul 5-10, tanto che Levoni deve rimescolare le carte gettando nella mischia Ferraguti e Colangelo rispettivamente al posto di Maletti e Boschi. Il 6-12 di Olivucci in campo aperto pare essere già una sentenza sulle speranze dei gialloblù, che però pian piano cominciano a rialzare la testa e rosicchiare terreno: l’8-12 di Cuda è un primo piccolo segnale, rinvigorito dall’ace di Bartoli (12-14) e ancor di più dal muro di Ferraguti (17-18) che riporta la WiMORE ad una sola lunghezza di distanza. L’attacco di Bartoli riequilibra i conti (19 pari) e lascia intuire che l’inerzia sta cambiando: una sensazione confermata dal sorpasso ad opera di Cuda (22-21) e legittimata dagli ultimi due punti dell’incontro di un immenso Bartoli (25-22) che significano vittoria piena dal valore inestimabile in ottica morale e classifica. A fine gara lo schiacciatore Fabrizio Ferraguti, subentrato senza paura nel corso del quarto set, applaude l’intero gruppo. “Siamo stati bravi perché nel momento di difficoltà abbiamo saputo reagire uniti da squadra. Abbiamo portato a casa questi tre punti in trasferta che valgono doppio contro un’avversaria molto ostica. E’ stato un primo set tiratissimo deciso ai vantaggi, dal secondo siamo entrati con la cattiveria giusta usando la testa su ogni pallone, questo ha fatto sì che ottenessimo la vittoria. Il mio ingresso positivo nel quarto? Ognuno ha fatto il suo e i risutati vengono di conseguenza“. Prossima partita in programma sabato 6 novembre alle ore 17,30 al PalaRaschi contro la capolista Stadium Mirandola, prima della classe a punteggio pieno.  

Qui, di seguito, il risultato ed il tabellino della partita tra Querzoli S.Volley Forlì e WiMORE Energy Parma valida per la terza giornata del girone E del campionato di Serie B maschile:

Querzoli S.Volley Forlì-WiMORE Energy Parma 1-3 (30-28, 22-25, 19-25, 22-25)

QUERZOLI S.VOLLEY FORLI’: Mariella 6, Kunda 16, Silvestroni 4, Olivucci 16, M.Pirini 4, Donati 17, Berti (L), Casamenti. N.e. Castrogiovanni, Malfasi, Porcellini. All.: G.Kunda-Grillanda

WiMORE ENERGY PARMA: Boschi 3, Bartoli 25, Maletti 13, Cuda 19, Bussolari 13, Schivazappa 2, Andreini (L), Codeluppi, Chirila, Ferraguti 1, Colangelo. N.e. Gentile, Barbieri (L), Muroni. All.: Levoni-Mattioli

ARBITRI: Francesco Pio Schino (Rimini)-Flavia Ravaioli (Marradi)

RISULTATI TERZA GIORNATA GIRONE E SERIE B:

Moma Anderlini-Kerakoll Sassuolo 3-2 (25-18, 25-27, 27-29, 25-23, 15-11)

Stadium Mirandola-Ama San Martino 3-1 (20-25, 25-23, 25-18, 25-17)

Niagara 4 Torri Ferrara-Modena Volley 3-1 (23-25, 25-22, 25-18, 25-22)

National Transport Villadoro-Viadana Volley rinviata

Sab Group Rubicone-Consar Ravenna 3-1 (22-25, 25-22, 25-21, 25-16)

Querzoli S.Volley Forlì-WiMORE Energy Parma 1-3 (30-28, 22-25, 19-25, 22-25)

CLASSIFICA GIRONE E:

Stadium Mirandola 9; Moma Anderlini, Sab Group Rubicone 7; Ama San Martino, WiMORE Energy Parma 6; Viadana Volley*, Nat.Transport Villadoro*, Querzoli S.Volley Forlì, Consar Ravenna, Niagara 4 Torri Ferrara 3; Kerakoll Sassuolo 1; Modena Volley 0.

*una gara in meno

INTERVISTA FABRIZIO FERRAGUTI (SCHIACCIATORE WiMORE ENERGY PARMA)